PD SIDERNO: "Perplessi sulle modalità di nomina dei componenti dell'ufficio legale. I commissari diano le giuste motivazioni"

Il Circolo del Partito Democratico di Siderno, all’indomani della pubblicazione della delibera della Commissione Straordinaria del Comune per la nomina e la costituzione dei nuovi componenti dell’ufficio legale, torna ad occuparsi della vicenda per evidenziare l’eccessiva “gibbosità” dell’iter di individuazione dei difensori dell’ente.

Nonostante l’annullamento del primo bando, pubblicato circa 8 mesi fa e sul quale, pure, il Circolo aveva espresso delle riserve in ordine ai criteri di scelta adottati, ad oggi, pare che i successivi due bandi emanati per l’affidamento delle pratiche legali in corso e da iniziare non siano nati sotto una buona stella o, per intenderci, non abbiano seguito le regole ed i principi della trasparenza e della logicità.

I Commissari Straordinari, pertanto, dovrebbero motivare alla cittadinanza, in primis, per quali recondite ragioni all’apertura delle buste – avvenuta circa due mesi orsono – non sia seguita l’immediata pubblicazione degli ammessi e degli esclusi e, in secundis, in base a quale criterio abbiano poi disatteso l’ordine della graduatoria – pubblicata già da qualche settimana - nominando non i primi nell’ordine di successione compilato in base alle verifiche dei requisiti e dei risultati individuali bensì gli immediati successori, riservandosi, dunque, un’assegnazione fiduciaria che ben si discosta dagli esiti dei rispettivi bandi…

Una vicenda questa sulla quale appare necessaria un’accurata analisi, se è vero, peraltro, che vi siano valide ragioni per ritenere sussistente un potenziale conflitto d’interesse con uno dei “prescelti”, nonché che – dalla disamina dei curricula – i professionisti scelti in barba ai primi manchino proprio di precipua esperienza nell’ambito dei comuni commissariati per infiltrazioni mafiose, elemento questo che – paradossalmente – era stato inserito nei bandi e la cui mancanza costituiva motivo di esclusione degli aspiranti candidati.

Che chiariscano, dunque, gli attuali amministratori pro tempore di questa cittadina, posto che, soprattutto in tale contesto, v’è sempre assoluta necessità di trasparenza e legalità.

Che si dia senso compiuto ad una gestione straordinaria della res pubblica, ripristinando logiche di diritto su anomalìe e cavillose irregolarità!!

 

Giusy Massara

Circolo Partito Democratico di Siderno

 

Scrivi commento

Commenti: 0

YouTube Channel

Social

Links