COMUNICATO DI RETTIFICA INVIATO ALLA GAZZETTA DEL SUD (08-02-2015)


COMUNICATO DI RETTIFICA INVIATO ALLA GAZZETTA DEL SUD IN SEGUITO ALL'ARTICOLO PUBBLICATO LO SCORSO 6 FEBBRAIO DOVE VENIVA AFFERMATO CHE IL VOTO DELL'ASSEMBLEA AVEVA 'RIBALTATO' LA LINEA DEL SEGRETARIO CHE AVREBBE VOLUTO UN SOSTITUTO A MAMMI'.

In seguito all’articolo apparso lo scorso 6 febbraio su "Gazzetta del Sud", abbiamo deciso di avvalerci del diritto di rettifica previsto dalla legge sullastampa, per fare chiarezza su alcuni fatti riportati in modo difforme da come si sono svolti in realtà. Nell’assemblea tenutasi lo scorso 4 febbraio, la linea che è stata votata alla quasi unanimità, è stata quella proposta dal segretario e dal direttivo, senza alcun ‘ribaltamento’: questa linea, proposta ed approvata plebiscitariamente, è stata quella di “mantenere il patto di coalizione” e non di “abbracciare” Fuda. Venuta meno la possibilità di avere il dott. Mammì (a causa del gravissimo atto intimidatorio, tutt’ora al vaglio degli inquirenti), per il PD è divenuto prioritario, nell’interesse di Siderno, mantenere unita la coalizione di centro sinistra che, con molta determinazione è spirito di abnegazione, il nostro partito ha fortemente voluto e, per la prima volta dopo tanto tempo, costruito e mantenuto (cosa peraltro mai riuscita ai c.d. politici di vecchio corso). Il sostegno all’ing. Fuda viene di conseguenza, ma non è né la causa né l’oggetto del sostegno del PD: qualunque altro candidato fosse stato espressione dell’unità politica della coalizione, avrebbe avuto comunque il nostro sostegno, come mezzo necessario per un fine più importante.

Questa è stata la linea proposta dal segretario e questa la linea approvata dall’intera assemblea, ad eccezione del solo Mimmo Lizzi (le astensioni di P. Fragomeni e S. Archinà, sono state dettate, come da specifica dichiarazione di voto, solo dalla determinazione di rifiuto della lista unica). Ancora una volta siamo costretti a notare come la realtà dei fatti sia stata, purtroppo, palesemente distorta, con l’effetto di contribuire a creare un clima di tensione ed acredine che, oltre ad apparire immotivato, risulta anche estremamente pericoloso per la sicurezza degli attori impegnati in prima persona. Finora, questo atteggiamento “poco professionale” era stato tenuto solo da testate minori, ma oggi, di fronte all’ennesima distorsione comunicativa apparsa su un quotidiano di questa rilevanza, non abbiamo potuto fare a meno di intervenire. Per correttezza di informazione ed amore di verità, dobbiamo dire che l’unico quotidiano che, sulla situazione politica di Siderno, ha mantenuto un approccio ai fatti lineare ed asettico, è stato “Lente Locale”.

Certi che, in tutti gli altri casi, si sia trattato solo di errori commessi in buona fede, auspichiamo, nell’interesse superiore della verità e della collaborazione politica, di non dover, in futuro, essere costretti a ripetere interventi di questo tipo.

Il Direttivo del Circolo PD

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Buford Fulgham (venerdì, 03 febbraio 2017 06:14)


    Hi every one, here every person is sharing these kinds of experience, thus it's nice to read this web site, and I used to pay a quick visit this web site daily.

YouTube Channel

Social

Links