PD SIDERNO: “Il Comune partecipi al Concorso COMUNI FIORITI, un'opportunità turistico-economica per il territorio"”

La necessità di maggiori spazi verdi e giardini nelle città è argomento di dibattito culturale da ormai troppi anni, con una consapevolezza e sensibilità crescenti rispetto alla necessità di rapporto armonico, equilibrato e rispettoso con la natura.

 

 

 

Non v’è dubbio che l’assenza e/o l’inadeguatezza di certi arredi su luogo pubblico e un uso improprio di colori e forme, che si traducono in una sorta di “decadimento progettuale”, da parte di chi produce o dovrebbe produrre cultura urbana, comportano automaticamente una forte disaffezione per lo spazio pubblico da parte dell’intera comunità. Da ciò deriva l’incapacità del cittadino di considerare il “paesaggio urbano” come un bene primario, utile a soddisfare le aspettative di una società desiderosa di vivere ed operare, non più in spazi da consumare, bensì in luoghi d’eccellenza, luoghi in cui si esprime tradizione, storia e capacità creativa.  

 

 

 

Ciò, purtroppo, è quanto avviene in tanti Comuni d’Italia: Siderno, senza alcun dubbio, è tra questi!

 

La cultura del verde, dei colori, del decoro urbano ed ambientale nella nostra città non possono rimanere esclusiva priorità di alcuni comitati e associazioni locali i quali, pur disponendo di esigue risorse umane e materiali, raggiungono comunque risultati lodevoli.

 

E’ necessario, invece, agire a più ampio raggio mettendo in campo idee innovative, una valida progettazione e spirito di iniziativa. E a farsi carico di tale responsabilità non può che essere il Comune.

 

 

 

Su tali basi, quindi, il Partito Democratico di Siderno si auspica che l’Amministrazione Comunale partecipi all’importante “Concorso Nazionale Comuni Fioriti 2018”, promosso da Asproflor (Associazione PROduttori FLORovivaisti) in collaborazione con l’ATL Distretto Turistico dei Laghi, che ha lo scopo di premiare i Comuni che si impegnano attivamente nel miglioramento del quadro di vita quotidiano, sia direttamente, arricchendo e perfezionando la fioritura e l’aspetto degli spazi pubblici comunali, sia indirettamente, stimolando la cittadinanza a fare uno sforzo di fioritura dei giardini, delle case, dei locali pubblici, delle aziende, delle scuole, ecc.

 

 

 

Il Comune potrà iscriversi al concorso, entro la fine di Giugno, versando una piccola quota associativa e inviando la scheda di partecipazione, compilata in ogni sua parte, con l’indicazione dei siti fioriti, del budget destinato alla fioritura e delle iniziative di animazione promosse a favore di essa. Il tutto dovrà essere accompagnato da fotografie, rassegne stampa, planimetrie, ecc. Successivamente, una giuria attribuirà un giudizio in base ad elementi di valutazione, come: qualità della decorazione floreale; quantità della decorazione floreale; trattamento e manutenzione del verde pubblico; sensibilizzazione dei cittadini, attività didattiche e iniziative di animazione legate al tema fioritura, cura del verde, degli alberi e dell’ambiente naturale.

 

 

 

Ai Comuni distintisi per la loro fioritura verrà assegnato un riconoscimento con il grado di fioritura ottenuto, da 1 a 4 fiori e l'anno di edizione del concorso, da realizzare e apporre all'ingresso del Paese.

 

Al fine di promuovere i Comuni fioriti, ogni anno, a fine concorso viene realizzata, inoltre, la “Guida ai Comuni Fioriti d'Italia”, che riporta una scheda sintetica per ogni Comune partecipante al Concorso che abbia ottenuto 1, 2, 3 o 4 fiori. Tale guida, essendo distribuita su tutto il territorio nazionale, avrà, pertanto, un importante ruolo di promozione turistica, con conseguenti benefici economici per il Comune e il territorio.

 

Il Concorso, inoltre, mette in palio anche altri premi quali “Municipio fiorito”, “Scuola fiorita”, “Casa fiorita”, “Albergo fiorito”, “Orto fiorito” e addirittura il premio “Pollice verde” che verrà attribuito a quella persona, indicata dal Comune, distintasi, in modo particolare, per la fioritura degli spazi pubblici comunali (come ad esempio, un tecnico comunale particolarmente attivo, un insegnante che ha realizzato un giardino scolastico, un appassionato che cura volontariamente delle aiuole o fioriere comunali).

 

 

 

Il Partito Democratico di Siderno, quindi, si augura che l’Amministrazione Comunale aderisca al concorso “Comuni Fioriti”, quale iniziativa di marketing turistico – ambientale, adottata con successo ormai da decenni da molti paesi italiani ed europei (sono oggi infatti circa 25.000  le città e i villaggi che partecipano in Europa a concorsi di fioritura), con importanti ricadute sulla qualità della vita dei cittadini e sull’immagine turistica del territorio e dell’economia in genere.

 

 

 

 

N.B.: causa aggiornamento in corso, il sito internet ufficiale del concorso (www.comunifioriti.it) risulta non accessibile. Pertanto, qualsiasi informazione in merito può essere richiesta tramite la pagina Facebook ufficiale del medesimo concorso.

 

 

 

YouTube Channel

Social

Links